Il metilsulfonilmetano o più semplicemente M S M è un composto organico contenente zolfo e lo zolfo si trova concentrato nelle proteine muscolari, nei glicosaminoglicani come la condroitina solfato della cartilagine articolare, in alcuni coenzimi (ad es. glutatione, acido alfa lipoico, coenzima A), ormoni (ad es. insulina) , lipidi complessi (glicofosfolipidi del tessuto nervoso) e vitamine (tiamina e biotina).  Le proprietà nutraceutiche del metilsulfonilmetano derivano dalla biodisponibilità dello zolfo che è un componente essenziale delle cellule viventi ed in particolare per le cellule della cartilagine: sono le caratteristiche chimiche dei legami S-S che conferiscono tenacità e sostegno ai tessuti.

Tra le proprietà dello MSM utili, ricordiamo:

  • proprietà antinfiammatorie
  • proprietà condroprotettici:
  • aumenta il trofismo di pelle e mantello
  • favorisce la cicatrizzazione delle ferite
  • normalizza le funzioni gastro-intestinali

E tra tutte,  quella più studiata, anche in campo umano, vede il Metilsulfonilmetano come nutraceutico condroprotettore: agirebbe infatti sia come stimolo sulla sintesi della cartilagine articolare, sia come stabilizzatore delle membrane cellulari,  rallentando o bloccando la perdita di cellule danneggiate e neutralizzando i radicali liberi che innescano l’infiammazione. Sebbene non esista uno schema terapeutico standard nel trattamento e nella prevenzione, il Metilsulfonilmetano va somministrato a dosi di 3-5  grammi al giorno in concomitanza ai pasti – per almeno tre mesi. Può essere utile associarlo ad altre cure condroprottetrici prescritte.