CORIANDOLO – Coriandrum sativum

CORIANDOLO – Coriandrum sativum
FAMIGLIA: apiaceae

DESCRIZIONE: Piante erbacea annuale, altezza da 20-60, con sgradevole odore di cimice. Foglie mono-tripennatifide, quelle inferiori con ampi segmenti ovali, le superiori con segmenti lineari sottili. l’infiorescenza è formata da ombrelle a 3-5 raggi, con fiori bianchi o rosa. I frutti, formati da due acheni, sono tondeggianti e di una grandezza che va da 2 a 5 mm. Con caratteristiche le solcature alternate serpeggianti e diritte. Al contrario di molti altri frutti delle ombrellifere, le due parti del frutto non si separano una dall’altra Essiccandoli , lo sgradevole odore di cimice si perde e subentra un piacevole aroma. Fioritura giugno e luglio. Contiene olio essenziale contenente linalolo, (della cumarina,.)pinene ,mucillagini e tannini.

HABITAT: Coltivato già nell’antichità come pianta aromatica, raramente inselvatichito nell’Europa centrale. Probabilmente originario (dell’Asia occidentale.)Africa del nord

SI UTILIZZA: i frutti

PROPRIETA’: Simile all’uso del cumino, come stimolante per l’appetito, digestivo, antispastico; l’olio essenziale viene utilizzato anche per frizioni contro i reumatismi.

← PreviousNext →